Marisa Marconi

"Così dò forma al Vento."

Marisa Marconi Opere Arte

Marisa Marconi

La prima impressione che ho avuto davanti a un quadro di Marisa Marconi, è stata quella di una grande serenità. Capita, specie dopo una giornata di lavoro molto dura, di avvertire un bisogno prepotente di infinito. Una sensazione che non avverte solo il corpo, al quale basta sedersi, ma soprattutto lo spirito che ha bisogno di altro, di meno palpabile forse, ma sicuramente più dissetante di un bicchiere d’acqua fresca. L’impatto con il nero e bianco dell’artista Marisa Marconi è di quelli folgoranti, sembra strano, trovandosi di fronte non certamente la sublimazione dei colori, eppure è così.
Allora un non critico d’arte, cerca di trovare nelle sfumature di quel bianco gli spunti per raccontarsi una storia sua, non scritta da nessuno, da nessuno letta. Non voglio, e non posso parlare d’arte con cognizione “critica” di causa, ma guardo, poi osservo, poi penso e infine vivo e giudico. Sembra facile raccontare l’arte di Marisa, come apparentemente facile è la sua vita d’artista, ma non lo è affatto, perché sembra che lei viva la sua femminilità nel modo più totale possibile, riportandone sulla tela, con soffi suadenti e affascinanti, l’essenza profonda. Se c’è un aspetto che mi ha colpito di più nel suo modo di fare arte, è infatti l’intensa sensualità che sprigiona e che declina tutta al femminile, senza possibilità di equivoci e fraintendimenti.
L’aspetto sensuale è quello che emerge prepotente, e che umanizza e marca in modo indelebile il sentire di un’artista che non si può non amare. I tratti del suo carattere poi, sempre aperto e disponibile, nascondono spesso quello che Marisa Maroni ha davvero nell’anima. In quel momento, nel momento in cui ci si pone davanti a una sua tela, ecco che vengono fuori tutti i travagli di una testa estremamente pensante che non si ferma alla superficie delle cose, non naviga a vista ma segue la rotta prestabilità dai suoi canoni artistici fino all’approdo per niente sicuro di un porto che non c’è se non nella sua fantasia. Ho l’impressione che a Marisa Maroni la “sicurezza” delle situazioni vada stretta, e che preferisca volare e far volare, dove si può e spesso si dovrebbe fare.

Lia di Tanna

Ultima quotazione venduta alla Casa D’Asta Babuino di Roma € 5.000,00 in data 06.11.2014
Pittura soffiata su tela, Acrilico, 100 cm x 100 cm.


DI SEGUITO ALCUNE DELLE 200 OPERE CONTENUTE NELLA PUBBLICAZIONE
“Ombre, penombre, sfondi e chiarori”

– (costo del libro € 100,00)

Tela 1

Marconi Opere

Tela 2

Marconi Opere

Tela 3

Marconi Opere

Tela 4

Marconi Opere

Tela 5

Marconi Opere

Tela 6

Marconi Opere

Tela 7

Marconi Opere

Tela 8

Marconi Opere

Tela 9

Marconi Opere

Contattaci per acquistare l’intero volume della collezione
"Ombre, penombre, sfondi, chiarori"

Dal Segno Al Senso - Amadio